BIM MANAGEMENT PER LE P.A.

BIM MANAGEMENT PER LE P.A.

Dettagli del corso

Livello: Avanzato
Durata: 12 ore suddivise in 2 giornate da 6 ore ciascuna.
A chi è rivolto: ll corso è dedicato a tutti i responsabili di progetto, nei vari ambiti e in vari livelli. 
Prerequisiti sulle metodologie BIM: Nessuno
Modalità di svolgimento: corso personalizzato 

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie ad adempiere al Decreto DM 560 art.3, pubblicato a dicembre 2017, in riferimento all’art. 23 comma 13 del Codice degli appalti (Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e successive modifiche), in merito al “piano di formazione del personale delle stazioni appaltanti, le amministrazioni concedenti e gli operatori economici finalizzato a identificare i processi operativi, le procedure ed il quadro normativo di riferimento per gestire gare di appalto di lavori pubblici tramite ausilio di metodi e strumenti elettronici avanzati.” Il programma del corso approfondisce le tematiche legate ai processi che abbracciano la metodologia BIM dal punto di vista delle committenze private e pubbliche. Un approccio multidisciplinare che integra i sistemi di project management ai sistemi di controllo e validazione BIM.

PROGRAMMA

1 GIORNATA

► Introduzione al corso

► Definizioni e metodologie

► Il quadro normativo nazionale e internazionale

► La UNI11337:2017

► UNI EN ISO 19650:2019

► Project management l’impiego del BIM tra Predittivo e Agile

► I documenti di gara. Redigere il capitolato informativo

► Il CDE

 

2 GIORNATA

► L’interoperabilità e l’impiego dei formati aperti negli appalti. La richiesta del formato non proprietario IFC

► Controllo e verifica del computo 5D e del cronoprogramma 4D

► I processi di validazione. Redigere i report di analisi Geometrica e Informativa

► La gestione del team. Come relazionarsi alle nuove figure professionali. Strumenti e tecniche

► Certificazioni BIM, le modalità dell’esame

► I processi applicati in un esempio reale

 

BIM management per le stazioni appaltanti

Come riportato dal Decreto DM 560, pubblicato a dicembre 2017, e come viene richiamato nell’art. 23 del Codice degli appalti (Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50), da qualche anno la normativa in merito di lavori pubblici ha cominciato ad introdurre gradualmente l’obbligatorietà di nuove metodologie avanzate come il BIM (Building Information Modeling), per adeguarsi ad uno standard sempre più internazionale, trasparente e digitale.

Ma cosa richiede gestire un appalto con metodologia BIM?  
Per le stazioni appaltanti, diventa indispensabile acquisire le competenze necessarie per essere pronti al nuovo flusso di gestione delle commesse pubbliche: dalla corretta redazione del capitolato informativo e di tutta la documentazione di gara, alla comunicazione con nuove figure professionali ﹣che parlano un altro tipo di linguaggio rispetto alle figure tradizionali ﹣ fino alla gestione dei database di progetto e monitoraggio dei lavori.

 

 

Contattaci per maggiori informazioni Openview Solutions
Iscriviti alla nostra newsletter Openview Solutions